Financial Times: Berlusconi al governo, un “horror show”

Pubblicato: ottobre 5, 2009 in berlusconi all'estero
Tag:,

articolo originale:

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2008/06/visti-da-lontano-26giu.shtml?uuid=c0e8f924-436b-11dd-b707-be1e34ae86e4&DocRulesView=Libero

 

Financial Times: Berlusconi al governo, un “horror show”

Un altro «horror show»: in un duro editoriale, il Financial Times attacca Silvio Berlusconi e le ultime mosse sulla giustizia del premier, al potere da quasi 50 giorni. L’affondo si intitola «Oh no, non un’altra volta» (Oh no, not again). «Guardare il suo nuovo governo all’opera è un po’ come rivedere un brutto vecchio film», scrive l’autorevole quotidiano britannico, con un richiamo anche sulla home page del sito web.  «Quando il leader di Forza Italia governò l’Italia dal 2001 al 2006, ha passato troppo tempo a legiferare per proteggere se stesso dall’azione giudiziaria e troppo poco per riformare la fiacca economia dell’Italia». Anche se «è troppo presto per dare giudizi definitivi», secondo il quotidiano, l’ultimo saggio di Berlusconi al governo ha gli elementi di «un altro horror show».

Ancora una volta, accusa il Financial Times, il premier spende «gran parte della sua energia politica per difendersi dai Pm italiani». L’editoriale parla della norma che sospenderebbe per un anno i processi per reati con pene inferiori a 10 anni. Se approvata, la legge «saboterebbe», il processo in cui Berlusconi è imputato insieme al suo avvocato inglese David Mills. «Inutile dirlo, l’opposizione ha soprannominato la norma “legge salva-premier”». «Mr Berlusconi non si ferma qui. Sta anche cercando di introdurre una legge che darebbe l’immunità alle più alte cariche dello Stato, incluso se stesso». L’editoriale afferma che una legislazione del genere sarebbe «impensabile» nella maggior parte degli stati occidentali e che era stata giudicata incostituzionale dalla Consulta quando Berlusconi cercò di introdurla nel 2004. «Adesso che è tornato in carica, Berlusconi ci riprova».

Tutto ciò, secondo il quotidiano, sarebbe di poco interesse «se Berlusconi spendesse la stessa quantità di energia per riformare la fiacca economia italiana». Ma anche qui, secondo l’editoriale, «le paure aumentano». L’ultima volta, uno degli errori peggiori di Berlusconi fu di lasciare il debito e il deficit fuori controllo. «Ci si domanda se stiamo per vedere la stessa cosa un’altra volta». Il Financial Times cita le cifre del governo che prevede un aumento del rapporto deficit pubblico/Pil dall’1,9% nel 2007 al 2,5% nel 2008. «L’aumento può essere giustificato dalla bassa crescita economica. Ma non ci sono ancora segnali che il governo stia mantenendo una salda stretta sulla spesa pubblica». Per il bene dell’Italia, esorta il quotidiano, di qui in avanti «le cose devono migliorare». Con uno dei tassi di crescita più bassi dell’eurozona, il Paese «ha bisogno che un governo serio e responsabile faccia migliorare l’economia». Berlusconi, conclude, dice che i Pm lo sottopongono a un Calvario senza fine. «Ma il solo Calvario di questa storia è quello dell’Italia, che ha bisogno di un drastico ribaltamento delle sue sorti politiche ed economiche».

Il nuovo attacco di Berlusconi ai giudici trova spazio nei siti web di vari media, non solo britannici. Il sito della Bbc parla di «nuova sfuriata» contro i giudici. Il Times Online prende spunto dalle “metastasi” denunciate dal premier nel titolo «Berlusconi sferza la “crescita cancerosa” della giustizia italiana». La corrispondenza di Richard Owen parte al parere del Csm sull’incostituzionalità della norma “blocca-processi”. L’articolo parla di attacco «veemente e a volte smoderato» e riferisce della «evidente sorpresa» del primo ministro nel sentirsi fischiare all’assemblea della Confesercenti. Il sito del settimanale francese Nouvel Observateur ha un ampio servizio Reuters, «Silvio Berlusconi fustiga un’altra volta i giudici».  Il quotidiano spagno El Pais dedica un titolo sulla home page del sito ai fischi ricevuti alla Confesercenti. «La guerra aperta tra Silvio Berlusconi e i magistrati italiani si infiamma ogni giorno di più», scrive Miguel Mora. Anche il giornale Usa International Herald Tribune ha la polemica in rilievo sulla home page del suo sito: «Berlusconi chiama i giudici italiani “cancro della democrazia”» è il titolo del servizio di Elisabetta Povoledo. L’articolo cita tra l’altro l’analisi di Stefano Folli che sul Sole 24 Ore scrive che gli italiani hanno bisogno di vedere un governo che affronti gli infiniti problemi del Paese, non di avere un primo ministro che attacca i magistrati.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...