cicchitto e la p2

Pubblicato: ottobre 12, 2009 in berlusconi e la p2
Tag:

articolo originale:

http://www.democrazialegalita.it/melandri/melandri18marzo06.htm

 

Cicchitto e la P2 di Vittorio Melandri L’on. Fabrizio Cicchitto è tornato a parlare della P2! Lo ha fatto con una lettera spedita all’Unità che voleva essere una replica ad un precedente articolo di Roberto Cotroneo. Mi sono perso eventuali altre circostanze in cui codesto uomo politico che un tempo ho ammirato, e che oggi mi sconcerta al solo vederlo apparire sugli schermi TV, si è misurato pubblicamente con tale materia, ma ho memoria della prima volta che lo ha fatto. Correva l’anno 1981, da poco tempo gli elenchi della P2 erano stati resi noti e sul numero 10 della rivista Pagina (Luglio 1981) comparve una “Lettera a Cicchito – Fratello Smarrito-” a firma di Giampiero Mughini, che si rivolgeva all’amico che sapeva “tormentato dal degrado morale e intellettuale dell’attività politica”, per manifestargli il suo allarme per la sua iscrizione alla loggia massonica Propaganda 2, e per offrirgli ospitalità sulle colonne della rivista, al fine di mostrare così il “coraggio di spingere fino in fondo l’analisi, e denunciare le aberrazioni della politica pur di salvare la qualità della politica.” Cicchitto accettò l’invito, e così come oggi ha colto la “provocazione” di Cotroneo respingendo ad un tempo quella di Chierici e parla come sopra detto di P2, sulle pagine dell’Unità del 14 marzo, allora parlò di P2 dalle pagine di Pagina n. 11-12, dell’agosto/settembre 1981. In un quarto di secolo, Cicchitto dimostra di non aver cambiato idea sulla sua iscrizione alla P2, che definiva “errore molto grave” e che oggi ribadisce essere stato “un grave errore”. Sembra invece che Cicchitto abbia proprio cambiato idea sulla P2 stessa. Nel 1981 definiva la loggia massonica «una realtà che era espressione del potere dominante e delle distorsioni conseguenti», una realtà a cui lui, che si sentiva «“oggetto” delle attenzioni di qualcosa di “invisibile”.» si era rivolto per «ricercare una tutela per così dire “privata”, “riservata”.» Oggi invece, sostiene innanzi tutto che la P2 non c’è più, che è stata sciolta da 25 anni, per subito aggiungere che è stata smantellata a colpi di sentenze, la relazione Anselmi, che la P2 l’aveva analizzata con rigore, e soprattutto, che è stato «negato il carattere eversivo di quella associazione». Insomma se 25 anni fa, sempre per dirla con Cicchitto, qualche preoccupazione poteva venire «dall’enorme sviluppo delle tecnologie di controllo, dai satelliti agli strumenti di ascolto a distanza.»…. e ancora maggiori preoccupazioni venivano…«In Italia,… dai servizi segreti (che) hanno, da sempre, rappresentato un elemento di inquinamento e di alterazione della vita politica.»…. oggi sarebbe tutto passato, la teoria del “doppio Stato” è solo una teoria tardo complottistica, e lui si sente ancora sotto controllo, sì, ma solo da parte dei tardo comunisti dell’Unità, e tutti possiamo vivere finalmente felici e contenti, grazie ad un Primo Ministro che, a differenza di Cicchitto, continua a negare di avere mai aderito a quella benefica associazione. Verrebbe proprio voglia di credere al secondo Cicchitto e dimenticare il primo. Per quanto mi riguarda sono però condizionato da un ricordo. Quando il 5 aprile 1987 in chiusura del XLIV Congresso del PSI a Rimini, Bettino Craxi ri-accolse fra le fila del gruppo dirigente del partito un “compagno che aveva sbagliato”, si pensò che il riferimento fosse allo sbaglio che quel compagno aveva fatto con l’essersi iscritto alla P2, ma nessuno a tutt’oggi mi ha tolto dalla mente che Craxi, si riferisse invece ad un altro errore di Cicchitto, quello di averla ammessa, la sua iscrizione alla P2. Oggi, l’on. Cicchitto non può certo negare quel lungo intervento su Pagina, e gli resta solo la possibilità di negare il carattere eversivo di una associazione, che da tempo, è tornata ad essere quello che avrebbe sempre voluto restare, una associazione sconosciuta ai sudditi e nota solo a chi sa farne “buon uso”.

Annunci
commenti
  1. John Galimbelli – Democracia y libertad – New York – Rio de Janeiro – Buenos Aires, La Habana, Johannesgurg, London, Paris, Berlin, Madrid ha detto:

    Un interessante, per me, post, da parte dell’eroe anti mafascimo assassino del mafioso modernazifascista Silvio Berlusconi, quale se tratta de Michele Nista, aqui, sul suo siempre mas cliccatissimo un po’ en todo el mundo, michelenista.blogspot.com. ### Sent by John Galimbelli – Democracia y libertad – New York – Rio de Janeiro – Buenos Aires, La Habana, Johannesgurg, London, Paris, Berlin, Madrid ### MAFIOSO, MEGA RICICLATORE DI DANARO CRIMINALISSIMO, MANDANTE DI ASSASSINI, LADRO, CORRUTTORE, MASSONAZISTA, MODERNAZISTA, MANDANTE DI ASSASSINI, PPPPP, PORCO, PU..ANIERE, PAPPONE, PROBABILMENTE PEDOFILO SILVIO BERLUSCONI, SEI TU CHE AVVELENI IL CLIMA SOCIALE, CIVILE, POLITICO, IN QUESTA, LEI SI ( A DIFFERENZA DEI FANTASTICI UOMINI VERI, MAGISTRATI A TRANI), RIDICOLA BERLUSCONIA, CHE HAI RESO L’ITALIA. VIA SUBITO IL SEGRETO DI STATO SULLE CRIMINALITA’ COMPIUTE DAI TUOI ASSASSINI MARCO MANCINI E NICOLO’ POLLARI, SEGRETO DI STATO CHE METTI PROPRIO PERCHE’ SAI BENISSIMO CHE ORDINAVI LORO DI FAR AMMAZZARE ( VEDI PIZZINO DI PIO POMPA DEL 2003: ” CHI CIRITICA SILVIO BERLUSCONI, VA’ DISARTICOLATO, ANCHE TRAUMATICAMENTE, OSSIA, VA’ UCCISO”!!!!!), COME PROVASTI A FARE CON ME, E 4 VOLTE, TRA IL SOLO 7.2001 E IL 7.2003. AMMETTI CHE GIULIANO TAVAROLI, EMANUELE CIPRIANI, E SOPRA LORO, MARCO TRONCHETTI PROVERA, STUPRAVANO LA DEMOCRAZIA ITALIANA SU TUO ORDINE MISTO A RICATTO MAFASCISTA. AMMETTI CHE FACEVI AMMAZZARE IN MARI DI MODI, VIA PORCI MASSONAZINDRANGHETARI GAETANO SAYA E RICCARDO SINDOCA, TANTISSIMI ANTIBERLUSCONIANI. AMMETTI QUANTE MAZZETTE PAGAVI A BOTTINO, MMMM, CHE SOLITO ERRORINO, BETTINO CRAXI, ORDINANDO ALLO STESSO DI METTERE TUTTO A DEFICIT, DEFICIT, CHE NON PER NIENTE, IN ITALIA, E’ INIZIATO A ESPLODERE A INIZIARE DA QUANDO? OOO, CHE CASIN CASELLO, DAL 1982, OSSIA DA QUANDO TU GLI SCUCIVI MAZZETTE E INCORAGGIAVI A FAR PAGARE IL CONTO DELLE VOSTRE RUBERIE AI CIUCCI ITALIANI DEL 2000, 2010, 2020, CHE SIAMO, ORA, NOI. AMMETTI CHE VOLEVI FARE CHIUDERE ANNO ZERO, UNICA TRASMISSIONE RAI, CON QUALCHE VERTEBRA, ANCORA, AL PUNTO GIUSTO, COME DA TUA NOTISSIMA ABITUDINE EDITTANTE E BULGARONA. AMMETTI CHE SEI UN PORCO DEPRAVATO PEDOFILO. AMMETTI CHE DAVID MILLS ERA UNO DEI TUOI TANTI SUINI MANDATITI SOTTO DALLA FASCISTISSIMA PIDUISTONA, COME TE,
    MORGAN STANLEY DEGLI ANNI 90, QUELLA DEI MARCIONI PUZZONI KILLER PHILIP PURCELL E DANIEL HEGGLIN, A PRO DI TUE SOLITE SCHIFEZZE EVERSIVISSIME LADRATE. AMMETTI CHE MAF..ININVEST E MAFIASET NAZISTSET MEDIASET, SONO NATE DA MONTAGNE DI CASH DI COSA NOSTRA, CHE STEFANO BONTADE TI DIEDE DA RICICICLARE E CHE POI, FACESTI UCCIDERE DA TOTO’ RIINA ( CHE NON PER NIENTE HAI DIPINTO QUASI COME UN EROE SU CANALE ARCORLEONIANO, 5), PER CIULARTI IL TUTTO. AMMETTI CHE SEI UN INCOMPETENTE TOTALE, IN TUTTO, CHE SEI FALSO, VIGLIACCO, PAGLIACCIONE, VISCIDO, FORTE CON GLI ULTIMI, E VERME COI POTENTI, CHE SCHIFI A TUTTO IL PIANETA TERRA, CHE STAI PORTANDO, DI PROPOSITO, LA TUA SCHIFOSA BERLUSCONIA ( PIU’ CHE LA NOSTRA ITALIA), ALLA BANCAROTTA, VISTO CHE ROMANO PRODI TI DIEDE UN RAPPORTO DEBITO PUBBLICO PIL AL 102 PER CENTO E LO HAI PORTATO ORA AL 126 PER CENTO ( ROBA DA ASSASSINO CONSCIO DI ESSERE ASSASSINO). AMMETTI CHE SEI UN MANDANTE DI ASSASSINI, CHE NON HAI FATTO AMMAZZARE SOLO GIOVANNI FALCONE, PAOLO BORSELLINO, E DECINE DI CAPI FAMIGLIA DELLE LORO SCORTE, MA ANCHE CORSO BOVIO, ADAMO BOVE, FRANCESCO MASTROGIOVANNI, STEFANO CUCCHI, NIKI APRILE GATTI, ATTILIO MANCA, ALDO BIANZINO, FEDERICO ALDROVANDI, MARCELLO LONZI, MANUEL ELIANTONIO, GIUSEPPE SALADINO, IHSSANE KAKHREDDINE, GIANLUCA DI MAURO, LORENZO NECCI, ANDREA PININFARINA, GIORGIO PANTO, STEFANO BELLAVEGLIA, MICHELE LANDI, TENTATIVAMENTE VIRGILIO DE GIOVANNI, TENTATIVAMENTE ANCHE ME, E PER QUESTO TI STARO’ ADDOSSO, FINO A 15 MINUTI DOPO LA MIA MORTE E NON FINO A 15 MINUTI PRIMA DELLA MIA MORTE. AMMETTI CHE SEI CANCRO D’ITALIA, E CHE DEVI QUINDI VENIRE ESTIRPATO AL PIU’ PRESTO. ORA, HO DA LAVORARE A COSE MOLTO PIU’ IMPORTANTI DI TE, E QUINDI, TUTTO IL RESTO DEL CRIMINALE CHE SEI, LO LASCIO PER UN PROSSIMO “HOTTONISSIMO” POST. Nista Michele by michelenista.blogspot.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...